Tetto ventilato, quando è il caso di utilizzarlo

Il tetto, come gli infissi,  è una parte dell’edificio molto importante per l’isolamento termico. Infatti, se non correttamente progettato e isolato, può costituire uno dei punti deboli dell’isolamento termico dell’abitazione e provocare un eccessivo riscaldamento degli ambienti durante l’estate e una eccessiva dispersione di calore durante l’inverno.

Dunque, per aumentare il benessere dell’abitazione e contenere i costi del condizionamento e del riscaldamento, è bene accertarsi che il proprio tetto abbia ottime caratteristiche di isolamento.

Una delle soluzioni proposte nel campo della coibentazione è quella del tetto ventilato.

Il tetto ventilato ha un’intercapedine (camera di ventilazione) tra il manto isolante e quello di copertura (tegole); la camera di ventilazione ha aperture di entrata e di uscita dell’aria che, grazie al vento e alle differenze di temperatura dell’aria stessa, permette la naturale creazione di correnti.

I vantaggi del tetto ventilato

vantaggi del tetto ventilato sono apprezzabili in particolar modo in estate, soprattutto nelle località molto calde e soleggiate, poiché esso permette di isolare molto meglio l’abitazione dal calore.

Infatti la camera di ventilazione produce due effetti:

  1. tiene le tegole del tetto, arroventate dal sole talvolta fino a 70-80°, distanziate rispetto allo strato isolante del tetto. Nei tetti non ventilati, invece, il calore delle tegole arriva direttamente allo strato di isolamento (che può solo agire da ritardante termico) e da questo alle strutture del tetto e all’interno dell’abitazione.
  2. genera correnti d’aria che diminuiscono ulteriormente il riscaldamento dei materiali sottostanti.

D’inverno, invece, il tetto ventilato favorisce lo smaltimento della condensa, e dunque la maggiore durata del tetto stesso, aiuta lo scioglimento di ghiaccio e neve sulla copertura ed aumenta le prestazioni isolanti dei materiali termoisolanti utilizzati.

Realizzare un tetto ventilato

E’ possibile realizzare il tetto ventilato non solo per le nuove opere edili, ma anche per quelle in ristrutturazione poiché è sufficiente rifare solo una parte della struttura.

Inoltre il tetto ventilato è estremamente utile nel caso in cui si voglia trasformare un sottotetto in locali ad uso abitativo.Grazie ad esso, infatti, si eviterà di avere ambienti eccessivamente caldi e soffocanti durante le stagioni primaverile ed estiva.

Dunque il tetto ventilato è un’ottima soluzione per mantenere la struttura stessa del tetto in buone condizioni e per ridurre significativamente il riscaldamento dell’abitazione durante la stagione estiva, soprattutto se il tetto dell’edificio è molto esposto al sole.

PARTNER

Newsletter

Iscriviti alla Newletter di Falp srl

FACEBOOK

Top
WhatsApp chat